Milano, aggressione e rapina al battuage di Romolo

Un altro dei luoghi di incontri gay all'aperto a Milano diventa off limits; o almeno non è più così sicuro. Sul Corriere della sera possiamo leggere che - a mezzanotte dell'altro ieri - un ragazzo è stato accoltellato e rapinato da una banda di malviventi: cinque persone, probabilmente dell'Est europeo. Il giovane, di 32 anni, si trovava nei giardinetti di via Russoli (dietro lo Iulm) e adesso è all'ospedale San Paolo.

Quello che il Corriere non sa - ma non si poteva neppure pretendere - è che quei giardinetti sono un noto luogo di incontri notturni gay; uno dei più frequentati nella zona Sud di Milano. A quanto pare adesso non lo sanno solo i gay della zona, ma anche i malintenzionati, che ne approfittano per rubare anche con violenza.

Se fossimo negli anni Settanta, creeremmo una brigata gay di controllo della zona, con una specie di servizio d'ordine, per consentire agli amanti dei cespugli di incontrarsi senza pericoli. Visto che siamo nel 2008 - in piena era individualista - temo che i gay smetteranno di frequentare la zona e ne cercheranno un'altra, zitti e buoni.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: