La moda è omosessuale

Un modelloOmar Calabrese è ordinario di semiotica all'Università di Siena e da diverso tempo sta conducendo una ricerca sulla moda e il suo senso nella storia. Il Festival della Filosofia di Modena ha offerto al prof l'opportunità di proporre alcuni punti del suo studio. Lo scorso venerdì, infatti, Omar Calabrese ha tenuto una lezione magistrale dal titolo L'eleganza maschile. Per una filosofia della forma del vivere.

“La moda è per sua natura omossessuale. Non è una battuta legata al fatto che molti stilisti lo siano, è proprio che da sempre la moda mette assieme le diversità sessuali, femminilizzando e mascolinizzando a seconda dei casi, in un gioco di indifferenza che è sempre esistito, sin dall'antichità, quando la toga era l'abito principale di tutti e due i sessi”.

A proposito di moda italiana ha affermato:

“Se gli italiani hanno ottimi stilisti, anche la gente ha un suo stile e quasi nessuno usa una sola griffe, ma a un pezzo firmato ne abbina un altro preso al mercatino, o accosta colori a suo gusto, quel gusto e inventiva diventato noto come Italian Style e che si è esteso anche a altri campi”.

Via | Emilianet

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: