Porta Pia, XX settembre di nuovo festa nazionale?

Una proposta di legge per restituire dignità di festa nazionale al XX settembre, data della "breccia" di Porta Pia, che segna insieme la fine del potere temporale dei papi (e la chiesa cattolica ne dovrebbe essere solo contenta) e la nascita dello stato laico. Il XX settembre era festivo dall'unità d'Italia e per tutta la stagione dello stato liberale, ma la ricorrenza fu cancellata da Mussolini per compiacere il papa; e non venne recuperata dopo la caduta del fascismo.

La proposta di legge è stata presentata da Maria Antonietta Coscioni della pattuglia radicale nel pd e da Mario Pepe del Pdl. Proprio oggi, a Londra, i Radicali con Emma Bonino e Marco Pannella hanno sottolineato - attraverso un convegno - le conseguenze per l'Italia e per l'Europa di quella conquista che ha consentito a Roma di diventare capitale d'Italia e ha separato "ciò che è di Cesare" da ciò che è di Dio. Ma in Italia chi se n'è accorto?

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: