Gay Street Roma: sì o no alle telecamere?

Non so se avete letto in giro la notizia, ma in queste ore si sta discutendo sulla possibilità di avere telecamere di sorveglianza poste nella Gay Street romana (di cui graffiti abbiamo parlato poco tempo fa, di cui aggressioni in zona idem).

Le opinioni sono contrastanti: da una parte le associazioni acclamano all'unisono la completa inutilità dell'operazione, perché i controlli anti omofobici dovrebbero essere dovunque, affermando la necessità di una pedonalizzazione della Gay Street come soluzione per una migliore vivibilità del luogo.

Blogger d'opinione come River, invece, credono nell'importanza di questa forma di controllo, prendendo ad esempio i numerosi casi di cronaca con colpevoli scovati grazie all'uso di sorveglianza video registrata. Cosa ne pensate?

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: