Usa: offese e insulti anti-gay da McDonald's

Una coppia gay americana ha intentato causa a un ristorante McDonald's a Louisville, accusando i dipendenti di ingiurie e offese. A quanto sembra i due - che erano in visita in città con altri tre amici - si erano fermati a pranzare al fast-food e mentre aspettavano che il loro panino fosse pronto hanno sentito il dipendente che si riferiva a loro come "froci" parlando con un suo collega.

Quando hanno chiesto ragione di quel comportamento e domandato di parlare con un responsabile, il cameriere ha continuato a chiamarli "froci" anche davanti ad altri clienti e si è riferito a uno di loro con termini offensivi come "puttana" e "cocksucker". Alla fine il gruppo è andato via, pretendendo un risarcimento che non ha avuto. Per questo motivo hanno presentato una denuncia formale, che ha buone speranze di essere accolta. A Louisville, infatti, un'ordinanza vieta la discriminazione fondata sull'orientamento sessuale nei luoghi pubblici, come i ristoranti.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: