Genova, il coming out di un politico gay. Dell'Udc

Un uomo politico del centrodestra, Alberto Villa dell'Udc in Liguria, dichiara pubblicamente di essere gay in un'intervista al quotidiano, anzi si schiera dalla parte del Gay Pride e annuncia che marcerà anche lui per le strade di Genova; il suo partito, l'Udc, prende subito le distanze, spiegando che l'uomo ha parlato "a titolo personale"; l'Arcigay pubblica un comunicato di sostegno all'uomo politico richiamando i grandi partiti popolari d'Europa.

Innanzitutto, grande rispetto per quest'uomo che non si è nascosto e in un momento di tensione attorno a Genova ha avuto il coraggio di esporsi, anche se la sua militanza in un partito come l'Udc dev'essere quantomeno problematica, come dimostra la reazione scomposta del commissario regionale. È sconcertante prendere atto come in Italia sia così difficile avere un po' di visibilità e vivere serenamente e alla luce del sole, specie per i politici. Magari qualcun altro seguirà il suo esempio.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: