Città del Messico, sì al cambio di sesso per i/le trans

In Messico - o meglio nel territorio del Distretto Federale di Città del Messico - i trans e le trans potranno vedersi riassegnare una nuova identità con il sesso di arrivo dopo la transizione, in un tempo massimo di sei mesi. Lo prevede la nuova legge approvata dall'Assemblea legislativa con 37 voti a favore e 17 contrari, quelli dei parlamentari del Pan. Tutte le altre forze politiche hanno sostenuto l'iniziativa che restituisce dignità alle persone trans.

Con questa nuova norma sarà più semplice ottenere la riassegnazione e non ci potranno essere ritardi dovuti alla burocrazia o discriminazioni legate al genere. Un passo avanti per l'area di Città del Messico, in cui negli ultimi sono state introdotte anche le unioni civili per le persone dello stesso sesso ed è stato depenalizzata l'interruzione volontaria di gravidanza.

  • shares
  • Mail