Argentina: pensione di reversibilità anche ai gay

Buone notizie dall'Argentina. Dopo anni di battaglia anche alle coppie dello stesso sesso sarà riconosciuta la pensione di reversibilità (o di vedovanza, come dicono loro). Non è servito un dibattito in Parlamento né ci sono stati interventi di vescovi e di altri religiosi: lo ha deciso l'ANSeS, praticamente l'Inps argentina, che accetterà le domande di chi riesce a dimostrare una convivenza superiore ai cinque anni.

Questo iter era già valido per le convivenze eterosessuali, ma adesso sarà esteso anche a quelle dello stesso sesso. Una battaglia vinta per chi, come Alfredo Pascale 81 anni, da anni cerca di farsi riconoscere un diritto. Quest'uomo, per esempio, racconta come dopo una convivenza di 47 anni, nel 1997 chiese la pensione di reversibilità del compagno; ma sono serviti più di 11 anni per vedere accettata quella domanda.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: