“Goddamned”, il primo disco di Jay Brannan

La prima volta che ho visto Jay Brannan, come molti di voi, era nel meraviglioso film "Shortbus" di John Cameron Mitchell e non avevo idea di quale fosse il suo nome, ma sono stato da subito colpito dalla sua bellezza. E - devo confessare - anche dalla singolare performance musicale che lo vede impegnato nella pellicola, nudo e nell'atto di consumare un rapporto sessuale con un coppia di ragazzi. Una sua canzone fa parte anche della colonna sonora del film.

Il suo nome l'ho imparato quando ho scoperto il suo profilo su MySpace, attraverso amici di amici di amici. Gli ho subito inviato una richiesta di amicizia e così ho appreso anche che Jay Brannan è un cantautore, oltre che un attore. Classe 1982, omosessuale dichiarato, Jay è nato a Houston, in Texas, e vive a New York.

Ora Soundsblog ci annuncia l'uscita del suo primo album, intitolato “Goddamned” e improntato a un approccio acustico che fa riferimento a musicisti come Ani Di Franco, Tori Amos, Sinead O’Connor. Oltre il salto un assaggio dell'album, con il video del singolo “Housewife”.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: