Vladimir Luxuria paladina delle trans sull'Isola dei famosi

Vladimir LuxuriaVladimir Luxuria continua a sostenere che andrà sull'Isola dei famosi per sensibilizzare l'opinione pubblica sul mondo glbtq. Prende spunto anche da argomenti di cronaca – quel che è avvenuto a Roma nei giorni scorsi: una trans chiama i carabinieri in cerca di aiuto e viene arrestata – per sottolineare questo suo impegno.

A pochi giorni da un omicidio di una trans brasiliana a Milano, succede che una altra trans fa quello che un cittadino dovrebbe fare quando è in pericolo la sua incolumità: rivolgersi alle forze dell’ordine. È pazzesco: solo in Italia, in questo caso, il criminale non è chi attenta alla persona ma la trans stessa. Questa vicenda è un precedente pericoloso: da ora in poi tutte le persone e le trans che non hanno un permesso di soggiorno e vivono Italia, non si fideranno più né dello Stato né delle forze dell’ordine. Rischieremo di avere in futuro una quantità numerosa di crimini impuniti, se la logica continuerà ad essere quella di punire l’appartenenza ad una categoria, invece che i comportamenti.

E continua:

Mi auguro che i miei colleghi sull’Isola abbiano voglia di conoscermi meglio, di scoprire e approfondire la mia storia. Del resto io ho avuto la possibilità di diventare parlamentare e di avere a disposizione molti mezzi di comunicazione che mi hanno dato popolarità e successo. Ma lì fuori, sulla strada, ci sono molte trans che vivono ai margini e il mio compito è quello di dare voce anche a questo spaccato di società.

Quindi precisa:

A Berlusconi e al Ministro Mara Carfagna dico: non dimenticate chi vive quotidianamente il peso della discriminazione. Lo Stato e le forze dell’ordine hanno il dovere di proteggere tutti i cittadini, anche chi è trans e chi non ha ancora il permesso di soggiorno.

Speriamo bene.

Via | DiacoBlog

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: