Tinto Brass: stimolante giudicare film gay

Tinto BrassAncora su Tinto Brass e sulla sua nomina a presidente della giuria del Queer Lion Award. Pare che Brass sia entusiasta della scelta. In proposito ha dichiarato:

“L'opportunità di giudicare i film che percorrono lo sconsacrato vicolo di Sodoma anziché l'apostolica via di Gomorra, mi è sembrata un'occasione simpaticamente stimolante e sulfurea.

Non a caso nella Cina cara al megadirettore sinologo Marco Muller, io sono considerato un'icona del mondo gay”.

Quindi continua:

“Parteciperò anche, come regista e attore, al circuito off del Venice Shorts Film Festival, con il corto Kick the cock, un puro esercizio di stile per non perdere la mano, propedeutico al mio prossimo lungometraggio Ziva, l'isola che non c'è. O, se preferite, un puro esercizio di mano per non perdere lo stile”

Come qualcuno sospettava, allora, è tutta un'operazione commerciale? Nel frattempo, vi invitiamo a votare il sondaggio Tinto Brass icona gay?

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: