Horst Gorski non diventa il primo vescovo gay in Germania

Si chiama Horst Gorski, è un pastore luterano tedesco e un teologo, ha 51 anni e non sarà il primo gay dichiarato in Germania a diventare vescovo.

Il pastore, di Amburgo, è fondatore di una associazione per la tutelare degli interessi dei pastori protestanti gay.

Contando sulla popolarità acquisita, Gorski si era candidato per l'incarico di vescovo di Schleswig, ma il sinodo della Chiesa luterana dell'Elbia settentrionale ha deliberato ieri eleggendo un altro candidato, il pastore Gerhard Ulrich. E' acceso il dibattito sull'omosessualità in seno alle varie anime della Federazione luterana mondiale

Sulla candidatura di Horst Gorski a vescovoè interventuo anche recentemente il segretario generale della federazione, Ishmael Noko, non prendendo posizione.

Negli Stati Uniti invece la Chiesa Episcopale ha approvato nel 2003 la nomina di Gene Robinson, il primo vescovo apertamente gay, nella diocesi del New Hampshire.

Via | ansa

  • shares
  • Mail