Luigi Marattin prima insulta Vendola e poi è pro gay nel video per Renzi

Luigi Marattin

Luigi Marattin, assessore al bilancio del comune di Ferrara in quota PD e vicino a Renzi. Agli inizi di novembre aveva insultato pesantemente Nichi Vendola su Facebook. Morattin, infatti, commentando un'affermazione di Nichi Vendola (Renzi perderà le primarie anche perché ha come modello Tony Blair, la figura più fallimentare della storia della sinistra europea che ha sempre perso e fatto perdere), scrisse:

Nichi per usare il tuo linguaggio ma va a elargire prosaicamente il tuo orifizio anale in maniera totale e indiscriminata.

Poi si scusò, dicendo che non pensava di offendere Vendola con quelle parole.

Ora lo stesso Marattin compare in un video pro Matteo Renzi e invita a non discriminare. Il video è parte della campagna di Renzi per il riconoscimento dei diritti delle coppie omosessuali (ricordiamo che Renzi è contro il matrimonio gay e per un'unione civile ghetto riservata solo ai gay). Al secondo 35 del video (che trovate alla fine del post) Luigi Morattin afferma:

Quindici minuti per costruire con Matteo Renzi un paese senza discriminazioni e senza omofobia in cui conta quello che una persona vale, e non il colore della sua pelle, il luogo in cui è nato, le preferenze sessuali o la sua dichiarazione dei redditi.

Prima di lasciarvi al video, faccio notare che alcuni di coloro che appaiano giocano ancora sull'ambiguità sostenendo che Renzi proporrà qualcosa che è simile al matrimonio. Non è vero: Renzi, lo ripetiamo, non propone le nozze gay ma delle unioni civili. Lo stesso fa Bersani. Per il matrimonio gay si sono schierati apertamente Laura Puppato e Nichi Vendola.

Via + foto | Giornalettismo

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: