Tonio Borg, contrario ai diritti gay, nuovo commissario europeo per la salute

Tonio Borg, contrario ai diritti gay, nuovo commissario europeo per la salute

Nonostante la massiccia mobilitazione contraria alla sua nomina, Tonio Borg, il politico maltese ultraconservatore che in passato ha assunto posizioni discriminatorie nei confronti delle coppie dello stesso sesso, è stato eletto commissario europeo per la salute e la politica dei consumatori con 386 voti favorevoli, 281 contrari e 28 astenuti.

Su Twitter, ILGA Europe ha chiesto subito a Borg di rispettare gli impegni assunti per iscritto nei giorni scorsi, tra i quali figurano quelli di favorire politiche non discriminatorie nell'ambito della salute, promuovere l'eliminazione del divieto di donazione di sangue da parte dei gay in quei paesi in cui ancora vige tale norma e lavorare per la depatologizzazione della transessualità.

Ricordiamo che in passato Tonio Borg non ha avuto dubbi nel tradurre nell'azione politica le sue convinzioni cattoliche, difendendo la discriminazione nei confronti delle coppie dello stesso sesso per l'accesso alle case popolari, come anche opponendosi al divorzio e all'aborto.

Speriamo che tenga fede agli impegni assunti.

Foto | Getty

  • shares
  • Mail