Oggi è la Giornata della memoria Transgender

La transfobia è un’aggressione rivolta contro coloro che sentono di appartenere a un genere diverso da quello che ci si aspetta sulla base del sesso alla nascita. È una violenza a colpi di parole e comportamenti, che possono spingersi fino all’annientamento. Un’ostilità che non si basa sulla conoscenza delle persone, ma su come si presume siano, in quanto ritenute parte di una “categoria” associata all’ambiguità, alla disonestà, al vizio. È anche frutto della tensione sociale cresciuta negli ultimi anni e assetata di nemici.

Scrive così Delia Vaccarello nel suo libro Evviva la neve. Vite di trans e transgender. È utile chiarire i termini, soprattutto oggi in cui si celebra la Giornata della memoria Transgender (Transgender Day of Remembrance o TDoR).

Varie sono le manifestazioni previste oggi in tutta Italia: Bari, Genova, Modena, Napoli, Padova, Torino ospiteranno diversi eventi per dire no alla transfobia. Tra i vari appuntamenti, postiamo il video di quello che si tiene a Bari che ha la seguente spiegazione:

La discriminazione e l'odio transfobico non producono soltanto cadaveri, ma anche morti viventi. Negando alle persone transessuali/transgender il diritto all'autodeterminazione, al lavoro, a quella naturale progettualità necessaria per vivere una vita dignitosa, una cittadinanza alla pari. Costruendo ostacoli sociali e giuridici che rubano la vita "alla vita"!

  • shares
  • Mail