Ludovico Vittorio d'Asburgo, duca apertamente gay

Ludovio Vittorio d'Austria con i fratelli

Ludovico Vittorio d’Asburgo-Lorena fu per molti versi un’anima rara. Nonostante le tante pressioni da parte della madre, l’instancabile Sofia di Baviera che desiderava maritarlo a principesse del sangue, il giovane duca visse sempre la sua omosessualità apertamente. Senza falsi misteri.

Tuttavia lo scandalo lo travolse (almeno in parte) quando in un bagno pubblico di Vienna venne sorpreso con un minorenne. Il fratello, l’imperatore Francesco Giuseppe si vide allora costretto ad allontanarlo dalla corte, relegandolo nel castello di Salisburgo.

Malgrado l’esilio, Ludovico (che nel frattempo aveva acquisito il soprannome popolare di duca dei bagni) trovò però modo di riprendersi, creando un cenacolo di artisti e letterati e tenendo corte come un monarca che non riceveva ambasciatori e ministri, ma soltanto musicisti e giovani versati nelle arti.

La sua fama era tale che la municipalità di Salisburgo nel 1901 eresse addirittura a suo nome un ponte sulla Salzach.

Foto | Ludovico (in piedi e in divisa bianca) con il fratello Francesco Giuseppe e gli altri fratelli.

  • shares
  • Mail