HIV/AIDS: arriva in Italia la pillola 3 in 1

La pillola AtriplaArriva in Italia Atripla, la pillola 3 in 1 nella cura dell'AIDS.

La mortalità per AIDS è scesa dal 100% a meno del 10%, la stessa percentuale che si registra per le polmoniti. In questo residuo di mortalità ci sono anche i pazienti che non assumono i farmaci con la necessaria aderenza. L'avvento di Atripla rappresenta un grande successo rispetto a uno degli obiettivi della ricerca: la semplificazione.

Ad affermare quanto sopra è Mauro Moroni, direttore del dipartimento di malattie infettive dell'azienda ospedaliera Luigi Sacco di Milano. Atripla è la prima pillola che riunisce tre molecole antiretrovirali. Semplificando la vita ai pazienti – perché toglie l'obbligo di assumere più volte al giorno pillole diverse rispettando dosi e orari – consente, quindi, anche una perfetta aderenza alla terapia, riducendo drasticamente il rischio di dimenticanze o di ritardi nell'assunzione del farmaco. La pillola è frutto di una partnership tra Bristol-Myers Squibb e Gilead Sciences.

Quando si parla di HIV/AIDS e di malattie sessualmente trasmissibili in genere, ricordiamo l'uso del preservativo. Sempre. Perché il sesso dev'essere sereno e appagante.

Via | Corriere

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: