Francesco Maria de' Medici, duca e cardinale

Il cardinale Francesco Maria de' Medici

Il nome è altisonante, la famiglia una delle più potenti dell’Italia rinascimentale e seicentesca: i de’ Medici. La storia del cardinale Francesco Maria (1660-1711) del resto si dipana su uno sfondo lussuoso, tra incarichi importanti ed una vita privata scandalosissima. La sua villa di Lappeggi, non lontano da Firenze, fu scenario di festini licenziosi che facevano ogni volta versare fiumi e fiumi di inchiostro.

Secondogenito del granduca Ferdinando II e di Vittoria Della Rovere, il giovane rampollo venne destinato alla carriera ecclesiastica fin dai primi vagiti, tuttavia ebbe anche delicatissimi incarichi politici come il governatorato di Siena. Nonostante la sua predilezione per gli uomini e l’abito cardinalizio che gli inceppava graziosamente il passo, Francesco Maria venne convinto dal fratello, il granduca Cosimo, a lasciare la Chiesa e sposare la giovanissima e nobile Eleonora Gonzaga.

In cerca spasmodica di un erede per casa de’ Medici, il granduca aveva riversato tutte le sue speranze sul povero cardinale. Il matrimonio ebbe sì luogo, ma l’agitazione e la prostrazione per un tale evento affrettarono la fine dell’ex cardinale che morì infatti poco dopo nella sua chiacchieratissima villa di Lappeggi.

Via | Queersinhistory

  • shares
  • Mail