Mara Carfagna dalla parte dei gay (non del Pride)

Mara CarfagnaAbbiamo la sensazione che in queste pagine sentiremo molto di frequente il suo nome: Mara Carfagna. Ieri abbiamo parlato della modifica al nome del Ministero, oggi, in occasione della Giornata Mondiale contro l'omofobia, ecco una sua dichiarazione:

''In occasione della Giornata mondiale contro l'Omofobia, ribadisco il convincimento mio personale e delle istituzioni governative che in una società evoluta non c'è spazio per ogni tipo di discriminazione; pertanto anche l'omofobia va contrastata con la forza dell'educazione civica e del rispetto. A questo atteggiamento deve corrispondere la sobrietà delle manifestazioni della comunità omosessuale che non dovrebbe mai scendere nell'esibizionismo e nel folklore''.

Come dire. Combattere per i diritti sì, ma senza gli eccessi delle manifestazioni in strada. Posto che il Pride, un evento a caso, sia effettivamente una manifestazione esibizionista.

Via | Il Tempo

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: