Usa: bambina transessuale con l'aiuto dei genitori

bambina transArmand, fin da piccolo, si concepiva come donna. In tenerissima età i vestiti più adatti a lui erano quelli femminili, quelli da giovane bambina. I genitori, Robert e Danielle, hanno subito compreso il desiderio del loro figlio, autorizzando che si vestisse da donna nella cantina di casa.

I primi segnali arrivati al secondo anno di età si trasferiscono problematicamente fino ai 10 anni, età nella quale Armand vuole essere ragazza, a tutti i costi. Così, il ricorso a medici specializzati in disordini mentali. Poi, non avendo trovato alcuna soluzione, le terapie ormonali per bloccare la crescita, preparando il figlio alla trasformazione in donna.

il Dottor Norman Spark del Children Hospital di Boston sta così seguendo il caso che porterà il ragazzino a non produrre steroidi sessuali che lo possano portare ad essere uomo: niente pomo d'Adamo, voce femminile, nessuna peluria. Poi, quando i temi saranno maturi, si comincerà la prassi per diventare donna a tutti gli effetti, cominciando dall'assunzione di ormoni femminili.

Oggi Armand è Violet, e dubbi etici sono tanti. Possono decidere i genitori di un minorenne della sessualità del figlio, senza la maturità necessaria per decidere consapevolmente?

Via | La Stampa, in edicola

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: