Il cardinale e la nipotina

Il cardinal Antonio M. Rouco Varela e la nipote Magdalena

Sembra il titolo di un film porno, ma non lo è. È, invece, una constatazione sulla strenua difesa della famiglia operata dalla chiesa cattolica spagnola. Che, a quanto pare, esorta a difenderla (contro le coppie omosessuali) ma poi razzola male. Ma andiamo con ordine.

La rivista spagnola Interviù ha pubblicato delle foto di Magdalena Rouco mezza nuda. Ora Magdalena è la nipote del cardinale Antonio María Rouco Varela (perché è inserito in una enciclopedia online dedicata ai santi e ai beati?), arcivescovo di Madrid e presidente della conferenza episcopale spagnola. Il Bagnasco spagnolo, insomma. Il fatto è che la nipote si è spogliata per denunciare la doppia morale dello zio (e magari anche per farsi un po' di pubblicità, su...)

A seguito della morte del padre - che aveva sempre indicato lo zio come “una specie di santo” - la famiglia di Magdalena è stata abbandonata. Dice la nipote:

Attraverso mio zio ho scoperto l'ipocrisia della Chiesa, che predica una cosa e fa il contrario. Mio zio non si stanca di ripetere che la famiglia è sacra, che bisogna rispettarla e lottare per essa, ma poi egli disprezza e abbandona la sua.

Risentimenti personali o verità? Di certo, nulla di nuovo sotto il sole. Già Gesù aveva detto: “Non fate secondo le loro opere, perché dicono e non fanno. Legano infatti pesanti fardelli e li impongono sulle spalle della gente, ma loro non vogliono muoverli neppure con un dito” (Mt 23, 3-4).

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: