Gay e lesbiche hanno figli o li desiderano. E crescono bene

genitori gay

Argomento di grande attualità, l'omogenitorialità. Proviamo a snocciolare alcuni dati rilasciati da Corriere, tutti italiani. Qualsiasi bambino nato da una famiglia fatta da un uomo e una donna eterosessuali e sposati incontra nella propria vita molti problemi tecnici. Dalle firme a scuola fino alla presenza in ospedale, passando per mille altri micro problemi che così micro non sono.

Sono centomila circa i figli in Italia con almeno un genitore gay, e siamo certi siano molti di più. Nascono da unioni eterosessuali, ma anche di progettualità tra una coppia gay e una coppia lesbica. Una ricerca dice che il 20% circa degli uomini gay e delle donne lesbiche sopra i 40 anni hanno un figlio e che il 49% ne vorrebbe uno.

Checché ne dicano, secondo moltissimi studiosi, i figli di coppie omosessuali non solo crescono bene, ma crescono meglio, come dichiara Fulvio Scaparro, psicoterapeuta:

"L’orientamento sessuale dei genitori non incide sullo sviluppo del bambino, il quale soprattutto nei primi anni di vita ha bisogno di affetto, presenza costante, attendibilità, armonia dei genitori e capacità di guida. Una famiglia omosessuale, dunque, è in grado di far crescere un bambino al meglio".



Quindi: non solo i genitori omosessuali italiani sono tanti, ma ne esistono moltissimi potenziali che potrebbero far crescere figli sani e responsabili. In fondo nei nostri cuori questo lo abbiamo sempre saputo, ma sentirsi dire di essere adatti una volta ogni venti non può che farci piacere.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: