Gli adolescenti figli di coppie lesbiche vanno meglio a scuola

Gli adolescenti figli di coppie lesbiche vanno meglio a scuola

Vengono pubblicati sempre più studi sulle famiglie omogenitoriali che mettono in evidenza come i figli di coppie gay o lesbiche non abbiano niente da invidiare ai figli di una coppia etero. Un nuovo studio realizzato dal Williams Institute e pubblicato sul Journal of Homosexuality sottolinea come i figli delle coppie lesbiche siano emozionalmente più stabili e vadano meglio a scuola. Lo studio è stato condotto su settantotto persone che sono state seguite per ben ventisei anni.

Concretamente lo studio afferma che i figli diciassettenni di coppie lesbiche prendono voti abbastanza alti a scuola – tra A- e B+ –, che hanno legami importanti con la propria famiglia e che considerano le loro madri come modelli da seguire. Insomma, tutto quello che ogni genitore desidera per i propri figli.

Tali adolescenti hanno solitamente diversi amici della loro età, in prevalenza eterosessuali, e non hanno alcun problema a portarli a casa. Uno studio precedente sempre sullo stesso gruppo è gunto alla conclusione che questi ragazzi hanno meno problemi comportamentali della media, anche se alcuni hanno dovuto soffrire attacchi omofobi per via dell'omosessualità delle madri.

Gli stessi ricercatori spiegano che questi buoni risultati possono dipendere in parte dal fatto che questi bambini sono stati fortemente voluti e, inoltre, che entrambe le mamme erano molto impegnate nella loro educazione.

Non sempre è vero, quindi, che di mamma ce n'è una sola. A volte ce ne sono due e, a quanto sembra, è meglio!

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: