Pastori evangelici: una posizione netta sull'omosessualità!

chiese evangeliche

Un gruppo di pastori evangelici ha inviato recentemente una lettera alla Federazione di chiese pentecostali, parlando delle relazioni diplomatiche con la Federazione delle chiese evangeliche in Italia in merito ad alcune mancanze di posizioni nette di alcune Chiese Metodiste, Valdesi e Battiste in tema di coppie di fatto e omosessualità (ma anche aborto e divorzio).

Ecco parte del contenuto della lettera:

"Ad ogni essere umano deve essere riconosciuto il diritto di esprimere il proprio pensiero e fare le proprie scelte, inclusi gli orientamenti sessuali, ma mentre uno Stato laico, seppur con i necessari distinguo, deve tutelare questi diritti, altra è la posizione di chi si richiama ai valori della fede e della morale che ad essa sottende".

Continua:

"Come Chiesa del Signore noi siamo chiamati a predicare la Parola nella sua interezza e non v’è dubbio che l'omosessualità dal punto di vista biblico sia considerata peccato al pari, peraltro, di altri disordini quali la promiscuità sessuale, l'adulterio e altre pratiche che non rientrano nella volontà di Colui che ha ispirato divinamente la Scrittura".



In sostanza si chiede alle di definire e chiarire da che parte stanno, pena "pagare uno scotto non indifferente con la base delle nostre Chiese".

Perchè è fondamentale che quei pochi spiragli faticosamente aperti a livello locale vengano immediatamente chiusi.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: