Al Parlamento cileno la legge sul matrimonio gay

È arrivata nel Parlamento cileno la proposta di legge per introdurre il matrimonio fra persone dello stesso sesso. L'hanno presentata sette parlamentari, di cui sei componenti del Movilh, Movimento di integrazione e liberazione omosessuale. Tra essi anche Isabel Allende, figlia del presidente Salvador e cugina dell'omonima scrittrice.

Nonostante l'elezione della presidenta Michelle Bachelet, socialista, il Cile non ha ancora introdotta una forma di riconoscimento delle unioni dello stesso sesso, per cui il movimento lgbt ha deciso di muoversi su più fronti, al contrario di ciò che è avvenuto in Italia. Da un lato spingono per il Puc (Patto di unione civile), dall'altro però non rinunciano a pretendere il matrimonio. Chiedere il massimo per ottenere almeno il minimo.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: