Obama rieletto presidente mentre Maine, Maryland e Washington approvano le nozze gay

Barack Obama rieletto presidente degli USA

Barack Obama, come sapete, è stato rieletto Presidente degli Stati Uniti d'America. Grande soddisfazione anche da parte del mondo lgbt: non dimentichiamo che Obama è stato il primo presidente USA a porsi in maniera chiara pro matrimoni gay e che, grazie alla sua amministrazione, si è mandato il soffitta il Don't ask, don't tell.

Oltre all'elezione del presidente e al rinnovo del Congresso (che, tra l'altro, ha visto l'elezione di Tammy Baldwin, lesbica dichiarata, come senatrice per il Wisconsin; è la prima senatrice lesbica della storia USA), gli americani sono stati chiamati a votare anche per alcuni referendum, tra i quali l'approvazione del matrimonio gay in alcuni stati.

Matrimoni gay negli USA

Il Maine ha approvato i matrimoni tra persone dello stesso sesso: si è trattato della prima volta che il via libera al matrimonio ugualitario avviene per via referendaria. Subito dopo la notizia del Maine è giunta anche quella del Maryland che, con il 58% dei consensi, ha detto sì alle nozze omosessuali.

Sulla stessa linea anche gli elettori dello stato di Washington: dal prossimo mese di dicembre, quindi, anche in quello stato potranno essere celebrate le nozze tra persone dello stesso sesso.

In Minnesota si chiedeva agli elettori se volessero vietare per Costituzione i matrimoni tra persone dello stesso sesso: i cittadini hanno risposto in maggioranza con il no. Si tratta di una sconfitta storica: il Minnesota è il primo stato a fare passo indietro sul vietare le nozze gay per Costituzioni. Si ricorda comunuqe che, per legge, i matrimoni gay sono vietati in Minnesota.

Negli Stati Uniti d'America i matrimoni gay sono già in vigore nel District of Columbia e in sei stati: Vermont, Connecticut, Iowa, New Hampshire, Massachussetts e New York. A essi si aggiungono ora Maine, Maryland e lo stato di Washington.

Foto | Getty

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: