Gli utenti americani di Grindr danno più importanza all'economia che ai diritti gay

Schermata di Grindr per iPhoneGrindr for Equality ha reso noti i dati di un sondaggio condotto tra gli utenti della popolare app in merito alle prossime elezioni americane: il quadro è interessante ma, al contempo, per niente incoraggiante.

Su 8200 utenti di Grindr (così divisi politicamente: 60% democratici, 22% indipendenti, 14% repubblicani, 4% libertari) la maggioranza ha dichiarato di essere più interessata agli aspetti economici che ai diritti della comunità lgbt.

In particolare:


  • il 46% è più interessato a questioni economiche;

  • il 29% dà la precedenza ai diritti lgbt;

  • infine l'11% ritiene più importanti questioni relative al sistema sanitario nazionale.



Non vuol certo dire che i gay repubblicani siano autodistruttivi o senza cuore: si può leggere il dato anche in un altro modo e cioè che una reale uguaglianza si ha solo con una buona economica (del resto, se si è disoccupati ha poca importanza che il nostro compagno possa beneficiare delle cure sanitarie provenienti da un lavoro che non c’è…)

Inoltre, il 18% degli intervistati ha intenzione di votare per Mitt Romney e il 76% per Obama. Però anche qui c’è da notare che un quarto di quelli che sostengono Romney vivono in stati indecisi come Florida, Ohio e New Hampshire.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: