Dieci disastri causati dai gay

Dieci disastri causati dai gay

Sostiene John McTernan, pastore evangelico statunitense, che l’uragano Sandy è stato mandato da Dio sugli Stati Uniti d’America per colpa dei gay, cioè per punire coloro che si fanno promotori dei diritti delle persone omosessuali e, addirittura!, sostengono che due persone dello stesso sesso possono unirsi in matrimonio.

Non è la prima volta che la comunità omosessuale viene accusata di provocare disastri in giro per il mondo: è colpa nostra se ci sono uragani, terremoti, sciagure e via dicendo. Eccovi un elenco di dieci disastri che noi gay avremmo causato nel corso della storia…

Dieci disastri causati dai gay


  1. Sodoma e Gomorra: tutto inizia da qui, a quanto pare, tanto che sodomia è uno dei termini per indicare l’omosessualità. Dio avrebbe mandato il fuoco dal cielo e avrebbe distrutto le città perché i loro cittadini erano tutti gay.

  2. Terremoto di Northridge: il 17 gennaio 1994 un sisma con epicentro nei pressi di Northridge, cittadina della periferia nordovest di Los Angeles, California, uccise cinquantasette persone e si lasciò dietro oltre diecimila feriti. Per Pat Robertson tutto questo è avvenuto perché Dio era arrabbiato con i gay e le lesbiche e non tollerava la perversione imperante a Los Angeles.

  3. Uragano Bonnie: era il 1988 e Pat Robertson, sempre lui, incolpò i gay che celebravano il Disney World's Gay Days Weekend di essere coloro che avevano generato l’uragano Bonnie (che, comunque, non colpì affatto la Florida…)

  4. Attentato alle Torri Gemelle: sì, anche quanto successo l’11 settembre 2001 è, in fin dei conti, colpa dei gay. A sostenerlo è Jerry Falwell che punta il dito contro gay, lesbiche, pagani, promotori dell’aborto e femministe in genere che hanno contribuito a secolarizzare l’America.

  5. Uragano Katrina: potevamo non esserci noi lgbt dietro l’uragano Katrina del 2005? In diversi – tra giornalisti e pastori – hanno sostenuto che tutto quel che è successo è stato causato dall’immoralità dei gay.

  6. Moria di uccelli e pesci: secondo Wingnut Cindy Jacobs, portavoce del gruppo religioso statunitense Generals International la moria di uccelli e pesci avvenuta nel 2011 in Arkansas è da imputare all’abolizione del Don’t ask don’t tell. Come abbiamo avuto occasione di dire, però, signora mia, pesci e uccelli con noi risuscitano…

  7. Terremoto in Nuova Zelanda: alcuni estremisti religiosi della Nuova Zelanda hanno letto nel drammatico terremoto di Christchurch del 2011 un avviso divino per porre fine all’omosessualità: secondo questi fanatici, infatti, il terremoto è avvenuto per colpa dei gay e delle lesbiche della città.

  8. Tsunami in Giappone: sempre secondo la gentile signora Wingnut Cindy Jacobs anche il terremoto in Giappone e relativo tsunami è colpa nostra e, in special modo, dell’abolizione del Don’t ask, don’t tell. La signora non si è mai peritata di spiegare come mai, però, l’America lavora per i diritti gay e il terremoto avviene in Giappone…

  9. Terremoto sulla costa est degli USA: ad agosto 2011 una forte scossa di terremoto ha interessato la costa est degli USA e subito il rabbino Yehuda Levin ha individuato nella popolazione gay la causa del sisma.

  10. Inondazioni, incendi e tornado nel mondo: secondo Pam Olsen, fondatrice del Florida Prayer Network, l’uguaglianza matrimonio e l’ordinazione di sacerdoti gay ha scatanto disastri in tutto il mondo come inondazioni, incendi e tornado.

Via | Advocate
Foto | Getty

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: