Israele, gay palestinese si riunisce con il compagno

Una specie di Romeo e Giulietta in versione gay, ma con il lieto fine. In Israele un giovane gay palestinese ha ricevuto l'autorizzazione a vivere a Tel Aviv con il suo compagno, un israeliano 40 "per motivi umanitari". A Jenin, infatti, dove viveva, il 33enne palestinese aveva ricevuto minacce a causa della sua omosessualità. Per questo motivo il generale Yosef Mishlav, coordinatore delle attività del governo israeliano nei Territori ha rilasciato il permesso, che era stato già chiesto da alcuni anni, concedendo finalmente alla coppia di vivere insieme.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: