L'Europarlamento e i Lord salvano l'iraniano Mehdi

Mehdi Kazemi, il giovane gay iraniano che rischiava di essere deportato nel suo paese d'origine (dove per lui è in arrivo una condanna a morte), è salvo almeno per il momento. Il ministro degli Interni Jacqui Smith ha infatti sospeso la sua deportazione, dopo due interventi di alto profilo.

Da un lato infatti il Parlamento Europeo ha approvato una risoluzione urgente in difesa di Mehdi, dall'altro 60 membri della Camera dei Lord si sono rivolti alla Smith per chiedere di impedire questa barbarie. Tra essi ex leader politici liberali e anche alcuni Pari d'Inghilterra, nonché il vescovo di Liverpool.

Dall'Olanda, comunque, Mehdi chiede al governo garanzie sulla sua permanenza anche futura in Gran Bretagna

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: