Storia di un amore doppiamente clandestino

Una scena di Plata Quemada

Plata Quemada (Soldi bruciati di Marcelo Piñeyro - Argentina Uruguay Spagna Francia, 2000) è un film tratto da un fatto di cronaca accaduto negli ultimi mesi del 1965 in Argentina. In quegli anni, infatti, una spettacolare ondata di crimine sconvolse quella terra.

In due parole, è la storia di tre rapinatori che mettono a segno un grosso colpo. Ma non solo. È anche, e soprattutto, la storia di Angel e Nene, chiamati i Gemelli, che si sono conosciuti in una stazione e hanno fatto subito sesso chiudendosi in un bagno. Si tratta, quindi, di un amore doppiamente clandestino: amore tra fuorilegge e amore omosessuale. Plata Quemada è la storia del percorso di questa coppia di amanti maledetti, attraverso una trama che li fa diventare eroi tragici.

Plata Quemada è stato presentato al festival di Venezia 2000 e premiato con il Goya 2001 come migliore film straniero in lingua spagnola. Ottimi i protagonisti Leonardo Sbaraglia (El Nene – che ha lavorato anche in un’altra pellicola “gay” dal titolo En la ciudad sin límites), Eduardo Noriega (Ángel – protagonista anche de La spina del diavolo di Guillermo del Toro), e Pablo Echarri (El Cuervo).

Film intenso come il sangue che scorre nelle vene dei protagonisti. Cupo come i miglior film noir di un tempo, pieno di passione e sensualità. Film in cui la vita e la morte sono eventi epici, di fronte ai quali l’uomo balla sul filo della pazzia, e dove l’amore acceca fino al punto di… (CinemaGay.it)

Il film è vietato ai minori di 14 anni.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: