Rispetto e amore per gay, ma anche diritti

Silvio BerlusconiIl Giornale riferisce che Berlusconi è stato intervistato dal settimanale Chi. Fra le altre cose il Cavaliere ha parlato del rapporto Stato-Chiesa e dei gay. Alla domanda su come si comporterebbe se avesse un figlio omosessuale, ha risposto: “Lo rispetterei e lo circonderei d'amore”.

Franco Grillini (PS) gli risponde:

Abbiamo appreso che Berlusconi riempirebbe di affettuose tenerezze e rispetto un figlio omosessuale, ma ci pare solo il minimo salariale! Un figlio gay ha in Italia estrema necessità di diritti e Berlusconi dovrebbe fare di tutto perché non sia considerato un cittadino di serie c, ma che ottenga piena uguaglianza.

E prosegue:

Berlusconi dovrebbe scendere fianco a fianco al proprio figlio ai gay pride, come fanno le mamme e i papà di Agedo, l'associazione di genitori di omosessuali. Berlusconi dovrebbe garantirgli diritti: il matrimonio civile, una legislazione non discriminatoria e campagne decise contro l'omofobia. Solo così potrebbe essere un padre degno di un figlio gay.

In effetti, i diritti son più necessari delle pacche sulle spalle.

Via | GayNews - Alice notizie

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: