Donne in piazza

Otto marzo 2008. Il centenario. In un momento particolare per le libertà e i diritti delle donne. Dopo le recenti manifestazioni che hanno visto la partecipazione di tutte, donne giovani e adulte, militanti e donne impegnate nei partiti e nelle istituzioni, etero e lesbiche.

Espressioni per l’autodeterminazione delle donne e contro ogni forma di violenza, per l’affermazione dei diritti e della parità nel lavoro e nella società, per conquistare diritti e libertà per ottenere il riconoscimento della propria sessualità, dell’autodeterminazione delle proprie scelte personali. CGIL, CISL, UIL promuovono la manifestazione nazionale a Roma a partire dalle 14.00 da Piazza Bocca della Verità.

Ma l’assemblea romana della Rete nazionale delle femministe e lesbiche non parteciperà. Organizzerà invece cortei, presidi, queerparty, raccolta firme in diverse città come Perugia, Pisa, Mantova, Cagliari, Napoli, Genova, Milano, Firenze, Udine, Bari, Palermo, Bologna, Torino. A Roma la manifestazione si terrà il 7 marzo dalle 18,30 da Piazza Navona, data scelta per ricordare Marinella, Maria Carla Cammarata, stuprata il 7 marzo dell’88 proprio nei pressi della stessa piazza.Cento anni dal rogo delle operaie tessili USA. Oggi insieme ai contenuti su dignità e diritti nel lavoro, i diritti e la dignità del corpo. Per le donne che invece vorranno immergersi nell’arte, potranno entrare gratis nei musei.

  • shares
  • Mail