Il pugile Orlando Cruz parla del suo coming out e si dice felice

Il pugile Orlando Cruz parla del suo coming out e si dice felice

Orlando Cruz ha fatto coming out agli inizi di ottobre ed è diventato, così, il primo pugile professionista in carriera a dichiararsi gay. A distanza di qualche giorno, il Guardian l'ha intervistato nella sua Portorico e il ritratto che ne viene fuori è quello di un campione nella vita, prima che sul ring. Confessa il pugile:

Mi prendono in giro, ma non mi interessa. Lascio che lo dicano perché non possono più farmi male. Sono rilassato, mi sento felice. Ma per fare quest’annuncio ho dovuto essere molto forte.

Il pugile Orlando Cruz parla del suo coming out e si dice felice

Secondo Orlando Cruz, a proposito di omofobia, ci sono due tipi di morte: quella suicida e quella omofobica. La prima è quella tristemente nota di gay che non ce la fanno a non essere accettati e si tolgono la vita. E ce la morte omofobica:

Volevo essere una forza di cambiamento. Ho perso un amico, ucciso da persone che odiavano i gay. Ero molto arrabbiato perché l’omofobia ha chiuso la sua vita nella maniera più violenta. Ma ero anche arrabbiato perché, allora, nascondevo questo mio segreto.

Il fatto che fosse un bravo pugile (ha perso solo due incontri su ventuno) non bastava più a Orlando Cruz:

Avevo questo spillo dentro di me, e lo volevo togliere per trovare pace. Volevo che il mondo sapesse la verità su di me.

  • shares
  • Mail