Le "coppie di fatto" che di fatto si dileguano

Copertina della rivista gay Zero con l'intervista a ZapateroIl paragone è quasi d'obbligo. Da un lato abbiamo Zapatero e dall'altro Veltroni.

Da un lato c'è Zapatero che promette di continuare nelle sue battaglie per la difesa dei diritti degli omosessuali se uscirà vincitore alle prossime elezioni del 9 marzo. Lo ha detto lo stesso primo ministro spagnolo in un'intervista al mensile gay Zero, sottolineando che nel caso di un secondo mandato elettorale il suo governo “continuerà a fare delle riforme per migliorare le condizioni di tutti”. Evoluzioni della cattolicissima Spagna...

Dall'altro lato c'è Veltroni che oggi ha reso noto il programma di governo del PD, definito “ambizioso e realistico”. Tanto realistico che un vago accenno ai “nostri” diritti lo dobbiamo cercare con il lanternino. C'è, per carità!, ma è proprio un accenno.

4. Diritto alla giustizia giusta, in tempi ragionevoli
d) Diritti della persona che convive stabilmente
Il Governo del PD promuove il riconoscimento giuridico dei diritti, prerogative e facoltà delle persone stabilmente conviventi, indipendentemente dal loro orientamento sessuale.

Secondo Aurelio Mancuso, segretario nazionale di Arcigay,

È evidente che le pressioni esercitate in questi giorni dalla pattuglia teodem, che ritiene inaccettabile qualsivoglia tutela delle persone lgbt ritenendole solo malati da curare, abbiano vinto.

E secondo voi?

Via | Gaynews

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: