E pure il terremoto è gay

L'asino che vola...Il 21 febbraio 1976 un signore di Detroit ricevette un risarcimento di 200.000 dollari perché a seguito di un incidente era diventato omosessuale. C'è da chiedersi se lodare la scaltrezza del tipo (e del suo avvocato) o la ridicolaggine della compagnia assicurativa (e del giudice, suppongo).

Cose di ieri, si dirà. Oggi, dopo ben trentadue anni, le cose son diverse. Sicuri? Ecco cosa riporta un'agenzia stampa di ieri:

I recenti terremoti che hanno scosso Israele (senza peraltro causare danni o vittime) sono dovuti “a ciò a cui il Parlamento ha dato legittimità, alla sodomia”: lo ha affermato - parlando alla stessa Knesset - il deputato Shlomo Benizri, del partito religioso dello Shas.

E specifica:

Il rimedio, per il parlamentare, è semplice: abrogare le leggi recentemente approvate a favore dei diritti degli omosessuali, in particolare la recente decisione del Procuratore generale che autorizza l'adozione per le coppie gay.

Secondo il deputato, infatti, “'il Talmud indica una serie di cause dei terremoti ed una di queste è proprio l'omosessualità”.

Una volta si diceva: “Piove, governo ladro!” Oggi si direbbe: “Piove, colpa dei froci!”

Via | Gaynews

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: