Ma Puffo Vanitoso era gay?

Puffo VanitosoUn dubbio attanaglia l'intero pianeta: ma Puffo Vanitoso, uno dei protagonisti più eccentrici del famoso cartone animato di origine belga "I Puffi", era per caso gay? Nel web molti si sono interrogati prima ancora che sulla sessualità, sul sesso del puffo con il fiore sul cappello.

Il tutto viene facilmente dimostrato dal suo vestiario. L'unico Puffo di sesso femminile è Puffetta e visto l'identico abbigliamento che hanno tutti i protagonisti, indubbiamente se Puffo Vanitoso fosse stata donna, avrebbe indossato un costume identico a quello di Puffetta. O sbaglio?

L'ambiguità del personaggio che soleva guardarsi insistentemente allo specchio si accresce guardando i nomi dei due doppiatori storici che hanno dato voce italiana al suo personaggio: il primo, un uomo, è stato Giorgio Borghetti, poi una ragazza, Francesca Guadagno.

Il punto della questione è questo: nonostante fosse particolarmente efebico nei modi, mai nessuno si è sognato di offenderlo o discriminarlo in qualche modo. Se la memoria non mi inganna. Un cartone di antichissima data che identificava in un personaggio maschile una caratterizzazione tipicamente femminile.

Quel suo continuo profumarsi, quella sua noia un po' troppo egocentrica lo hanno resto un personaggio non troppo centrale nelle simpatiche vicende degli omini blu, ma uno di quelli che noi ricordiamo con maggiore affetto. Anche se c'è da dire che non tutti gli uomini omosessuali sono come lui.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: