Diventare genitori? Si può fare anche solo tra uomini

Diventare genitori? Si può fare anche solo tra uomini

Pare che un'equipe di ricercatori giapponese abbia fatto scoperte interessanti: per riprodursi non servono donne, si può fare anche tra uomini. Sembrerebbe un modo per eliminare le donatrici di ovuli, step obbligatorio per le coppie di uomini gay che vogliono diventare genitori.O almeno la notizia è subito rimbalzata sui siti, come il nostro, che queste tematiche le affrontano.

Ma torniamo alla ricerca, il cui intento è proprio questo: provare che due uomini possono procreare senza la necessità dell'ovulo donato da una donna, creando gli ovuli necessari direttamente dalle proprie cellule staminali, cellule in grado di trasmettere anche il proprio patrimonio genetico, per avere bambini con il DNA dei genitori, senza l'apporto della donatrice.

Diventare genitori? Si può fare anche solo tra uomini

La nota diffusa dai media, non contiene notizie riguardo la gestazione, che dovrebbe, comunque, rimanere prerogativa delle donne.

Sono stati condotti esperimenti sugli animali che hanno dato risultati positivi: sembra dunque che alcuni topolini abbiano partorito una prole senza danni.

Certo non è facile liquidare in poche battute i progressi della scienza, ma dopo il vespaio sollevato dalla coltivazione delle cellule staminali per altri fini, come la cura del cancro e di malattie genetiche, l'utilizzo di queste nella creazione, di altri esseri umani, è senz'altro una domanda che investe gay ed etero in egual misura. Comporta svariati sviluppi etici e morali. Certo in una coppia gay permane la coscienza di ruoli con cui si può giocare, questo sì, eccome, ribaltandoli e mettendoli in discussione. Includendo, quasi sempre, l'adozione.

Siamo sicuri che il vero desiderio sia fare a meno della donatrice?

Foto | Grace HebertAsiatic League

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: