Legge 194: incontri e scontri per i diritti di tutti

legge194

Si sta esacerbando l’interventismo clericale, che come avevamo previsto, sta già avendo i suoi effetti concreti sui diritti civili e sull’autonomia individuale.


Dopo l’irruzione senza mandato
dei due poliziotti al Policlinico di Napoli per una presunta interruzione di gravidanza illegale, le donne sono scese di nuovo in diverse piazze italiane, con l’adesione e la partecipazione dell’Arcigay e dei ministri Livia Turco, Giovanna Melandri, Paolo Ferrero, a difesa della legge 194.


Il Foglio di Feltri
non perde tempo a parlare di assassine, con la prima pagina “Napoli, ucciso bimbo perchè malato”. L’Avvenire insorge e Ferrara dopo aver indetto l’iniziativa “Prolife” non ha argomenti da proporre in televisione contro Pannella, il veterano dei diritti civili.

Se continua così non si potrà più parlare nè di aborto, nè di unioni civili, nè di sesso extraconiugale a questo punto. Soprattutto tra omosessuali. Saranno tempi bui, signori miei.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: