Gruppo musicale argentino minacciato per aver cantato l'amore gay nel rugby

Il gruppo musicale argentino Poxyclub ha realizzato un video per la loro canzone Rugby time in cui si racconta una storia di passione e amore gay negli spogliatoi di una squadra di rugby. Il video ha suscitato fortissime polemiche.

Facendo uso di un linguaggio sportivo che strizza l'occhio a mille allusioni, la canzone parla di una storia di amore clandestina in un contesto che cerca di nascondere l'omosessualità.

Dopo aver pubblicato il video i due autori – Mateo Yaya e Rorro Martins – hanno ricevuto minacce per aver osato parlare di amore fra due uomini nel mondo sportivo. I due cantanti hanno incassato, però, il sostegno delle associazioni gay argentine che si chiedono se ci sia un motivo razionale a queste minacce o si abbia solo paura di scalfire la mascolinità dei giocatori (di rugby come degli altri sport).

A me personalmente il video non piace e la canzone non mi dice nulla. Da qui, però, a minacciare gli autori di questo testo ce ne passa. Alla fine vale il commento di Mateo Yaya:

Noi dormiamo tranquilli. Quelli che non dormono tranquilli sono quanti non la smettono di minaccarci, come se fossero i primi a dubitare di chissà cosa...

Via | Sentido G

  • shares
  • Mail