Anonymous contro l'omofobia di papa Ratzinger e del Vaticano

Anonymous contro l'omofobia di papa Ratzinger e del Vaticano

Sua Santità dovrebbe innanzitutto comprendere il concetto originario di Amore e Famiglia, allontanandosi da preconcetti assimilazionisti e omofobi. Solo così i suoi Angelus assumerebbero connotati spirituali, e lui parrebbe un pastore d'anime anzichè un gerarca omofobo o il più balordo dei politicanti.

Scrive così Anonymous sul suo blog, rivendicando una serie di attacchi ai siti del Vaticano o a esso riconducibili.

Non ci sta, infatti, Anonymous alle ingerenze vaticane sulla politica italiana, soprattutto per quel che riguarda le unioni civili, l'aborto e l'eutanasia, ingerenze che vengono bollate come “ennesimo attacco perpetrato ai danni di Libertà e Autodeterminazione”. Continua il comunicato:

il Papa ha ribadito che «la famiglia è quella fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna», incitando dunque alla difesa di tale Istituzione e alla condanna dei legami fra persone dello stesso sesso; ha inoltre espresso le solite considerazioni su aborto ed eutanasia, tacciandole come aberrazioni che minano la vita e la famiglia.

Quindi Anonymous accusa la chiesa in genere di fomentare odio e discrimnazione e di sporcare l'amore, di cui i religiosi si riempiono la bocca, con il crimine della pedofilia:

Condanniamo fermamente le deprecabili affermazioni omofobe che la vostra compagine continua a proferire, stigmatizzando chi ha preferenze sessuali differenti da quelle che incontrano il plauso di Chiesa e Patriarcato, e fomentando un clima d'odio e discriminazione che nulla ha a che vedere col principio dell'Amore universale. Principio che sporcate con uno dei crimini che siete soliti commettere più spesso: la pedofilia.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: