Vietare alle coppie gay di adottare è lesivo dei diritti fondamentali dell'uomo?

Vietare alle coppie gay di adottare è lesivo dei diritti fondamentali dell'uomo?

Potrebbe essere un momento importante per le adozioni gay in tutta Europa. La Corte Europea per i diritti dell'Uomo di Strasburgo dovrà esprimersi su una questione importante per l'Austria in prima battuta, e poi per l'intera Europa.

Una coppia lesbica austriaca, infatti, ritiene di essere stata lesa nei suoi diritti fondamentali dal momento che i tribunali del Paese hanno negato la possibilità di adozione alla partner della madre di un bambino nato da una precedente relazione eterosessuale. Sia la legge che i tribunali – e anche il padre del bambino – hanno quindi negato la possibilità alla donna di diventare anche lei madre del piccolo. La coppia, così, ha deciso di rivolgersi a Strasburgo.

Stando agli osservatori la Corte Europea per i diritti dell’Uomo, pur entrando difficilmente nel merito di casi simili, potrebbe riconoscere che è stato leso il diritto fondamentale delle due donne di adottare e, per estensione, viene leso il diritto di tutte le coppie gay che non possono adottare.

Se la Corte decidesse in questo senso si tratterebbe di un messaggio chiaro e forte a tutti i paesi europei. E forse anche potrebbe contribuire a far capire quanto sia anacronistica la risoluzione dell'ONU per la quale i diritti umani vanno interpretati in linea con le tradizioni culturali dei singoli paesi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: