Adozioni a distanza anche per i gay nella campagna “Io ce l’ho davvero grande il cuore”

Adozioni a distanza anche per i gay: la campagna “Io ce l’ho davvero grande il cuore”Io ce l’ho davvero grande il cuore” è il nome di una campagna promossa da Global Humanitaria Italia Onlus con il supporto di Equality Italia. Si tratta di una campagna per le adozioni a distanza che, per la prima volta in Italia, si rivolge anche alle copie formate da persone dello stesso sesso. Sottolinea Aurelio Mancuso, presidente di Equality Italia:

È diritto di ogni bambino avere una figura di riferimento adulta, al di là dell’orientamento sessuale di quest’ultima. E l’adozione a distanza è uno strumento di vera solidarietaà aperto a tutte le persone. In Italia ogni bambino adottabile ha a disposizione venticinque famiglie, ma ciononostante spesso resta in istituto perché si tratta di bambini grandi e problematici e quindi è difficile che riescano a essere adottati. Non sarebbe meglio per loro trovare accoglienza in una famiglia gay?

Adozioni a distanza anche per i gay: la campagna “Io ce l’ho davvero grande il cuore”

Simona Ingellis, direttrice generale di Global Humanitaria, illustra lo scopo della campagna:

Vogliamo garantire un futuro ai bambini in difficolta’ di Paesi dell’America latina, dell’India e della Cambogia.

Io ce l’ho davvero grande il cuore” ha ricevuto, finora, il sostegno di Diego Dalla Palma, del critico enogastronomico Edoardo Raspelli, dell cantante Sandro Giacobbe, delle attrici Lella Costa, Ottavia Piccolo e Marina Massironi e degli atleti Marta Cammilletti, Natasha Isler e Andrea Lucchetta.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: