Hollywood gay con Tom Tryon, Otto Preminger e "The Cardinal"

Tom Tryon

Salutato negli anni Cinquanta come una delle grandi promesse del cinema americano, Tom Tryon (1926-1991) non raggiunse mai la fama di altri giovani attori del periodo come Anthony Perkins o Rod Taylor. La sua filmografia include film celeberrimi come il leggendario B movie Ho sposato un mostro venuto dallo spazio, Il giorno più lungo, La storia di Ruth e Il Cardinale.

Fu proprio durante la lavorazione di quest’ultimo film, che gli avrebbe fatto vincere una sudatissima nomination al Golden Globe, che qualcosa si ruppe definitivamente in lui, tanto da fargli quasi voltare le spalle a Hollywood.

Un disamore nato, almeno in parte, dalle continue angherie di Ottone Preminger che a quanto sembra l’aveva preso in grande antipatia. Un’antipatia così radicata da sfociare in un brutale licenziamento del giovane alla presenza dei genitori in visita sul set. Il regista ritornò poi sui suoi passi, riassumendolo, ma da quel giorno Tryon decise di diradare le sue interpretazioni sul grande schermo, dedicandosi alla letteratura.

I suoi libri ottennero un buon successo sia di pubblico che di critica. Fu proprio il timore che il pubblico potesse scoprire (e non accettare) la sua omosessualità a portare l’attore ad interrompere la sua focosa relazione con il pornodivo Casey Donovan. Figura troppo pericolosamente in vista.

  • shares
  • Mail