In un film indie l'Italia al tempo dei Dico

Che cos'è successo in Italia da quando il governo Prodi (ei fu) ha presentato il disegno di legge sui Dico? Qual è stata la reazione delle gerarchie ecclesiastiche, dei politici, dei movimenti religiosi, dei media, della gente comune?

Un giovane regista italiano, Gustav Hofer, ha deciso di raccontare in un film indipendente come è cambiata la sua vita e quella del suo fidanzato Luca Ragazzi. Insieme hanno attraversato l'Italia per cercare di raccontare l'onda omofoba, inaspettata, che li ha investiti all'improvviso.

"Improvvisamente l'inverno scorso" è il titolo di questo documentario, che rappresenta l'Italia al 58esimo festival di Berlino dal 7 al 12 febbraio. Con la voce narrante di Veronica Pivetti e la volontà di raccontare un'Italia che forse ci piace e forse no. Ecco che cosa dicono i due registi:

Questo documentario è nato da un’autentica necessità: quella di voler mettere nero su bianco il nostro disagio di coppia e di cittadini italiani di fronte alla massiccia campagna omofobica ingaggiata dai media, dalla politica e dalla chiesa, lo scorso inverno in occasione della presentazione del progetto di legge DiCo. Abbiamo dovuto dolorosamente constatare che stavamo vivendo in una sorta di bolla, circondati da amici e parenti, al riparo da tutti quanti coloro che vedono (ancora!) nell’omosessualità una minaccia se non una malattia.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: