Johanna Sigurdardottir, primo ministro islandese e lesbica dichiarata, annuncia il suo ritiro

Il primo ministro dell’Islanda Johanna Sigurdardottir, lesbica dichiarata, annuncia: andrò in pensione

Il primo ministro dell’Islanda Johanna Sigurdardottir, la prima lesbica a capo di un governo nazionale – che proprio oggi compie settant'anni – ha annunciato che andrà in pensione ad aprile al termine della legislatura. La notizia è stata resa nota anche in una dichiarazione rilasciata sul sito web del suo partito:

C'è un tempo per tutto, anche per il mio tempo in politica, che è stata lunga e ricca di eventi (…) Ora credo che sia giunto il momento di lasciare il testimone agli altri, che è passato a me a seguito dello schianto. Ho quindi deciso di lasciare la vita politica, alla fine di questo termine.

Il riferimento allo schianto è alla crisi economica del 2008, in cui tre delle banche islandesi sono fallite e la moneta nazionale è scesa notevolmente di valore. In seguito la nazione ha fatto ricorso a un piano di salvataggio da parte del Fondo Monetario Internazionale.

La Sigurdardottir ex assistente di volo e sindacalista, fa il suo ingresso in politica nel 1978, è stata eletta primo ministro nel 2009, non solo è stata la prima donna a svolgere questo ruolo in Islanda, ma è anche il primo capo di governo nazionale dichiaratamente gay o lesbica al mondo.

L’Islanda si appresta intanto, a discutere una possibile entrata nell'Unione Europea e all'adozione della moneta unica europea.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail