Gli anni ruggenti di Cole Porter

Cole Porter

Nipote dell’uomo più ricco di tutto lo stato dell’Indiana, Cole Porter (1891-1964) crebbe in mezzo agli agi, mostrando fin dai primi anni di vita un disinvolto talento per la musica. Talento amorevolmente coltivato dalla ricchissima madre che arrivò a falsificare il certificato di nascita pur di creargli attorno l’aura del bambino prodigio. A dieci anni suonava già piano e violino e insieme sempre a Kate, l'aggueritissima madre, compose addirittura un’operetta.

Dopo gli studi prestigiosi presso l’Università di Yale, dove compose più di trecento canzoni, si trasferì a Parigi. La città lo travolse e il loro fu un amore appassionato. La sua lussuosa casa nel cuore della capitale francese divenne in men che non si dica luogo di ritrovo del bel mondo; nobili italiani, russi in fuga dalla rivoluzione d’ottobre e grandi musicisti, tutti correvano dal giovane, talentuoso Cole Porter. Dietro quelle mura si svolgevano feste sfrenate dove gli uomini si travestivano, lo champagne e le droghe correvano a fiumi e fiorivano amori proibiti.

L’omosessualità di Porter non era certo un segreto. Non lo era nemmeno per la giovane miliardaria Linda Lee Thomas che si legò a lui per la vita, indifferente a questo "tratto " del giovane Porter. La nuova coppia si buttò subito a capofitto nella vita mondana, spendendo cifre da capogiro. A Venezia, dove avevano deciso di vivere, affittarono Ca’ Rezzonico per un party. I costi furono stratosferici, ma i coniugi Porter non ci badavano. Amavano il lusso. La stravaganza; alle loro feste gli anni ruggenti dovevano ruggire come in nessun altro luogo.

La carriera di Cole Porter del resto continuava ad andare a gonfie vele, anche se il successo più eclatante arrivò solo nel 1928 con il musical Paris. Seguirono altre indimenticabili musiche e canzoni entrate nella leggenda, da Under my Skin a Night and Day al celebre musical Kiss me Kate. Tuttavia un incidente a cavallo prima, la morte della moglie per tumore poi, ruppero per sempre il vecchio incanto. Gli ultimi anni di Cole Porter furono difficili, nonostante il successo, il denaro, le belle case.

  • shares
  • Mail