La città di Austin nel Texas è a favore delle nozze gay

La città di Austin nel Texas approva una risoluzione pro nozze gay

La municipalità di Austin, capitale dello stato del Texas, USA, ha approvato all'unanimità una risoluzione a favore del matrimonio tra persone dello stesso sesso. Sebbene senza alcun effetto giuridico, la notizia riveste un ruolo simbolico non indifferente.

I consiglieri di Austin, infatti, paragonano la lotta a favore del matrimonio ugualitario a quella per il diritto delle donne al voto o alla lotta per i diritti civili degli afroamericani. E pensare che Pier Luigi Bersani, segretario del Partito Democrati, usa gli stessi argomenti (cioè la lotta delle donne per i diritti) per dire ai gay di andare piano e di non pretendere troppo...

Sebbene Austin abbia la fame di essere progressista, la risoluzione adottata dal comune risulta essere molto simbolica dal momento che il Texas è uno di quegli stati i cui cittadini hanno approvato un referendum nel 2005 secondo il quale si deve inserire nella costituzione il divieto del matrimonio tra persone dello stesso sesso. In quell'occasione solo i cittadini della contea di Travis, in cui si trova Austin, rifiutarono la misura.

La notizia riflette anche la complessità territoriale della realtà sociopolitica statunitense, che troppo spesso viene analizzata con superficialità. In molti stati degli USA, infatti, succede che la percezione della realtà lgbt sia molto diversa tra le città e le campagne. Per rimanere in Texas, per esempio, facciamo presente che Houston, la città più popolata, ha come sindaco una lesbica dichiarata, Annise Parker.

Ricordiamo, infine, che le poliziotte e i poliziotti gay di Austin hanno realizzato un video contro l'omofobia.

Via | Dos manzanas
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail