Sesso nei bagni pubblici. È un atto privato?

bagno sessoE' una questione di difficile soluzione, eppure molti ci sono passati dentro una situazione simile, spesso a loro spese non in termini legali, ma di reputazione. Il punto è questo: cercare di fare sesso in un bagno pubblico, di principio, è illegale.

Quello che in America viene comunemente chiamato cottaging, una forma di cruising (ricerca di sesso) in un piccolo luogo comune storicamente prestabilito non è assolutamente permesso in termini di legge. Anche se in tutto il mondo una marea di locali creano le stesse condizioni più o meno dichiarate nelle loro strutture.


Abbiamo raccontato
negli scorsi mesi la storia di Larry Craig, senatore dell'Idaho, che si è ritrovato con un grave capo d'accusa dopo aver (pare) "corteggiato" con segnali tecnici particolari l'uomo del bagno accanto, che sfiga vuole fosse un poliziotto sotto copertura alla ricerca di questo tipo di "maialoni".



La novità sta nelle dichiarazioni dell'ACLU, organizzazione per la tutela dei diritti individuali, che vedono nell'atto presunto e non confermato del senatore qualcosa di tutelabile addirittura dalla privacy.

In pratica, fare sesso in un bagno pubblico, essendo costituito da spazi chiusi anche se condivisi, dovrebbe essere causa sufficiente per giustificare il possibile "baccagliamento" come un atto privato. Voi cosa ne pensate?

Via | Gay.com

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: