Nel calcio inglese ci sono almeno otto calciatori gay

Clarke Carlisle, presidente del comitato direttivo della Professional Footballers’ AssociationClarke Carlisle (in foto), presidente del comitato direttivo della Professional Footballers’ Association (ente che riunisce i calciatori professionisti di Inghilterra e Galles - la più antica associazione di sportivi professionisti al mondo) ha rivelato che ben sette calciatori gay degli otto che conosce hanno paura a fare coming out per timore delle conseguenze.

In un'intervista rilasciata al Gay Football Supporters’ Network, Carlisle ha parlato delle grandi difficoltà correlate alla lotta dell'omofobia nel mondo del calcio e ha chiesto comprensione nei confronti di quei calciatori omosessuali che non vogliono rendere pubblico il loro orientamento sessuale.

Non è stata l'unica volta che Clarke Carlisle ha parlato dell'omosessualità nel mondo del calcio. In un'altra intervista – questa volta a Inside Sport – ha assicurato il completo sostengo della sua organizzazione verso quei calciatori gay che vorranno fare coming out.

Ha affermato Carlisle:

È qualcosa che non possiamo negare: il primo calciatore che farà coming out scatenerà l'intervento dei mass media e credo che questo è quello che spaventa di più. Tutto nella tua vita, nella tua famiglia, nei tuoi rapporti sarà sottoposto ad approfondimenti snervanti.

Secondo Carlisle, in ogni caso, l'accoglienza potrebbe essere maggiore del previsto:

È anche vero che ci saranno innegabili benefici e opportunità commerciali per il primo calciatore che farà coming out. Ogni calciatore che sta pensando di farlo, comunque, deve valutare bene ogni aspetto.

Per Clarke Carlisle non è lontano il momento in cui un calciatore professionista del suo paese faccia coming out, anche se non sa quando.

Via | Dos Manzanas
Foto | GFSN

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: